Cinque libri di Mo Yan

5 libri mo yan-min

Consigli di lettura per scoprire lo scrittore cinese Premio Nobel per la Letteratura

Mo Yan è senza dubbio uno degli scrittori cinesi più conosciuti a livello internazionale. Anche chi non legge abitualmente romanzi e racconti di autori cinesi ne ha sicuramente sentito parlare. Soprattutto dopo che nel 2012 gli è stato assegnato il Premio Nobel per la Letteratura «per il suo realismo allucinatorio che fonde racconti popolari, storia e contemporaneità».

Continua a leggere “Cinque libri di Mo Yan”

Annunci

“Il re dei bambini”, l’istruzione ai tempi della Rivoluzione culturale

Copertina_la_trilogia_dei_re_acheng

Acheng racconta attraverso il personaggio dello Stecco il suo «atteggiamento di non cooperazione verso quell’epoca»

È ambientato nella Cina del 1976 Il re dei bambini, racconto lungo di Acheng, contenuto nel volume La trilogia dei re, di recente tornato in libreria nella nuova edizione di Theoria (2018), che ripropone la traduzione di Maria Rita Masci dei tre racconti lunghi dello scrittore cinese, composti durante la Rivoluzione culturale (1966-1976) e pubblicati circa un decennio più tardi, quando Acheng tirò fuori dal cassetto prima Il re degli alberi e poi Il re dei bambini e Il re degli scacchi.

Continua a leggere ““Il re dei bambini”, l’istruzione ai tempi della Rivoluzione culturale”

A Cagliari incontro con Shi Yang Shi

marine cafè noir

L’ex iena, in libreria con Cuore di seta, ospite del festival Marina Cafè Noir, in programma nel capoluogo sardo dal 20 al 23 giugno

Arriva ancora un po’ di Cina a Cagliari. Dopo Yu Hua ospite di Leggendo Metropolitano, la sedicesima edizione del Festival di letterature applicate Marina Cafè Noir, in programma dal 19 al 23 giugno tra piazza San Domenico e piazza Garibaldi, avrà tra i suoi protagonisti Shi Yang Shi.

Continua a leggere “A Cagliari incontro con Shi Yang Shi”

“I quattro libri” di Yan Lianke, in libreria dal 14 giugno

yan lianke
Foto Georges Seguin – Free Documentation License

Esce in Italia un altro romanzo dello scrittore cinese, censurato in Cina

Novità in libreria. Esce il 14 giugno I quattro libri (Nottetempo) di Yan Lianke, pubblicato a Taiwan quasi dieci anni fa, dopo la censura a cui erano stati sottoposti in Cina i precedenti Servire il popolo (2005) e Il sogno del Villaggio dei Ding (2006), entrambi pubblicati in Italia rispettivamente da Einaudi e Nottetempo.

Continua a leggere ““I quattro libri” di Yan Lianke, in libreria dal 14 giugno”

Il dio dell’I-Ching, giallo tra gli esagrammi

il dio dell_iching_isaia iannaccone

Nell’ultimo romanzo di Isaia Iannaccone, Il dio dell’I-Ching, un mistero che si dipana attraverso la cultura cinese

Ha come filo conduttore i 64 esagrammi dell’I-Ching, il Libro dei Mutamenti, la trama del romanzo di Isaia Iannaccone Il dio dell’I-Ching (Libreria Editrice Orientalia). Un libro avvincente in cui il chimico e sinologo napoletano, già autore di L’amico di Galileo e Il sipario di Giada, sa dosare con maestria mistero, ironia, suspense e sinologia.

Continua a leggere “Il dio dell’I-Ching, giallo tra gli esagrammi”

“Storie della buonanotte per bambine ribelli”, dalla Cina due vite di donne straordinarie

wang zhenyi_xian zhang-min

Tra i ritratti femminili inseriti nel libro scritto da Elena Favilli e Francesca Cavallo anche due donne cinesi, Wang Zhenyi e Xian Zhang

Anche se è uscito da oltre un anno, riscuotendo un grandissimo successo a livello mondiale, solo qualche giorno fa ho scoperto quasi per caso, sfogliandone una copia in libreria, che tra le 100 vite di donne straordinarie raccontate in Storie della buonanotte per bambine ribelli di Elena Favilli e Francesca Cavallo (Mondadori, 2017) ci sono anche le vite di due «straordinarie» donne cinesi: Wang Zhenyi e Xian Zhang.

Continua a leggere ““Storie della buonanotte per bambine ribelli”, dalla Cina due vite di donne straordinarie”

A “Leggendo Metropolitano” incontro con Yu Hua

yu_hua-min

Lo scrittore cinese ospite a Cagliari per parlare di Famiglia, giovani e futuro. I grandi cambiamenti sotto l’influsso del Pianeta Cina

Chi si trovasse a Cagliari e dintorni segni in agenda un appuntamento imperdibile con Yu Hua, che sabato 9 giugno alle ore 20 sarà ospite della decima edizione di Leggendo Metropolitano, festival internazionale di culture e tecniche avanzate, ideato e promosso dall’associazione Prohairesis. Il tema dell’edizione di quest’anno, in programma dal 7 al 10 giugno nel capoluogo sardo tra i Giardini pubblici e il Teatro civico di Castello, è Tengo famiglia.

Continua a leggere “A “Leggendo Metropolitano” incontro con Yu Hua”

Cinque libri su Tian’anmen

piazza tiananmen-min
Foto Michael Mandiberg – Creative Commons

Il 4 giugno 1989 in piazza Tian’anmen a Pechino l’esercito cinese mette in atto una dura repressione nei confronti di migliaia di manifestanti. Da allora in Cina su questa tragedia è calato il silenzio, ma ci sono dei libri che possono aiutare a capire cosa è successo

Ogni anno il 4 giugno il pensiero torna inevitabilmente al 1989 e alla dura repressione subita da studenti, intellettuali e operai in piazza Tian’anmen a Pechino. Chiunque metta piede su quella immensa piazza, ancora oggi dominata dalla gigantografia di Mao Zedong, o si trovi a osservarne una foto su un giornale o sul web non può non pensare alla tragedia di cui è stata teatro quasi trent’anni fa e che ha portato la Cina sotto i riflettori del mondo intero.

Continua a leggere “Cinque libri su Tian’anmen”

La lunga tradizione enciclopedica cinese

Wikipedia
Foto Lane Hartwell

Un anno fa la Cina lanciava la sua sfida a Wikipedia: ventimila studiosi chiamati a redarre 300mila voci. Un progetto ambizioso che prosegue la millenaria tradizione enciclopedica della Cina, dai leishu alle enciclopedie digitali

È stata etichettata come la Grande Muraglia della cultura e sfiderà il primato di Wikipedia. L’enciclopedia online made in China, annunciata un anno fa dal direttore del progetto e presidente della Book and Periodical Distribution Association of China, Yang Muzhi, si avvarrà della collaborazione di circa 20mila accademici e ricercatori, selezionati per compilare le 300mila voci previste. L’obiettivo è di riuscire a mettere online l’enciclopedia entro quest’anno. Una sfida quasi impossibile secondo molti, vista la notevole mole di lavoro. Ma i cinesi hanno alle spalle una tradizione enciclopedica lunga quasi duemila anni, iniziata con la stesura dell’Huanglan e proseguita nel corso dei secoli con Yiwen Leiju, Yongle Dadian e l’Enciclopedia Sinica, solo per citare gli esempi più noti. Nell’era del digitale, quindi, era inevitabile che la Cina si impegnasse per ritagliarsi sempre più spazio anche sugli “scaffali” del web.

Continua a leggere “La lunga tradizione enciclopedica cinese”

“Il re degli alberi”, l’illusione rivoluzionaria di trasformare la Cina

Copertina_la_trilogia_dei_re_acheng

Acheng racconta l’esperienza di un gruppo di giovani istruiti inviati in campagna per essere rieducati dai contadini poveri negli anni della Rivoluzione culturale

In questi giorni sto rileggendo La trilogia dei re di Acheng, nella nuova edizione di Theoria (2018), che ripropone la traduzione di Maria Rita Masci dei tre racconti lunghi dello scrittore cinese.

Primo dei tre re è Il re degli alberi, che nonostante in Cina sia stato pubblicato dopo Il re degli scacchi e Il re dei bambini, come spiegato dall’autore stesso, fu il primo ad essere stato scritto.

Continua a leggere ““Il re degli alberi”, l’illusione rivoluzionaria di trasformare la Cina”